Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Primi’ Category

Vi ricordate questi? Volutamente ho preparato una dose abbondante di pasta perchè da tempo desideravo preparare le frittatine di pasta,una specialità tutta  partenopea,è chiaro che questa non è la ricetta originale,ma il risultato devo dire che non mi ha delusa.

 

 

Come dicevo sopra ho cotto al dente e condito i tagliolini per preparare gli involtini di melanzane,la pasta in eccesso l’ho versata in un tegame rettangolare ricoperto con un foglio di carta forno bagnata e strizzata.con il dorso di un cucchiaio ho compattato la pasta cercando di mantenere lo stesso spessore,coperto con la pellicola e messo in frigo per per un paio di ore.

 Ho preparato una pastella con 200gr di farina e 300gr di acqua,con un copapasta ho “coppato” dei dischi di pasta,passati nella pastella e poi nel pangrattato,disposti tutti i dischi su un vassoio,coperti con la pellicola alimentare e messo in frigo per circa un’ora.

Fritti in olio profondo a fiamma vivace.

 

 

 

 

 

Con questa ricetta partecipo alla raccolta “Speziale” indetta dal blog  Accantoalcamino,vi invito ad andare da lei a leggere il regolamento e a partecipare numerosi.

 

Read Full Post »

…….. e tagliolini freschi

Eh si care amiche,ogni tanto riesco anche io a fotografare i miei piatti salati e a  proporveli,mi piacerebbe farlo più spesso ma il più delle volte il tempo e i miei cari affamati a tavola non me lo permettono.

Come al solito per queste cose non vi do le dosi precise.

Ingredienti:

melanzane

tagliolini freschi

stracciatella

sugo di pomodoro fresco

formaggio grattuggiato

olio per friggere

sale,pepe.

 

Tagliare per lungo le melanzane,friggerle in abbondante olio e metterle ad asciugare su carta assorbente,nel frattempo far cuocere il sugo di pomodoro fresco.Cuocere per pochi minuti i tagliolini,metterli in una coppa e condirli con la stracciatella ,il sugo di pomodoro e il formaggio e un pò di pepe,disporre una forchettata abbondante di tagliolini sulla fetta di melanzana e arrotolarla,mettere così gli involtini in una pirofila coprirli con formaggio grattugiato e sugo,in forno a 2oo° per circa 30 minuti.

 

 

 

 

Provateli,sono buonissimi e se non riuscite a trovare la stracciatella potete sostituirla con ricotta,besciamella o qualsiasi cosa la vostra fantasia vi suggerisca.

Per quei pochi che non conoscono la stracciatella pugliese,riporto la definizione trovata in rete.

La stracciatella è un formaggio fresco prodotto dal latte di colore bianco fatto di panna e pezzi di pasta filata.

Alla prossima 🙂

Read Full Post »

Sformato di ziti

Oggi niente torte decorate,questo che sto per proporvi è un primo che è molto gradito in casa sia per la sua presenza “scenica” che per il suo sapore.

 


Non ho quantità precise da darvi,ma solo ingredienti che potrete variare a seconda del vostro bisogno o gusto.

Servono gli ziti,un formato di pasta che il più delle volte viene cotto dopo averlo spezzato in più pezzi e che ha un gusto tutto suo che piace molto anche a chi come me non gradisce la pasta liscia.

In questo caso la pasta viene usata intera e cruda,anche se io preferisco prima sbollentarla un pò,viene posta a strati in un contenitore stretto e lungo,io ho usato una simpaticissima coccottina che mi ha regalato la mia amica Libera,altre volte ho usato lo stampo da plume cake.

Si procede a strati,sugo rosso,besciamella.pasta,mozzarella a dadini,prosciutto,formaggio grattuggiato e di nuovo sugo di pomodoro e besciamella,si fanno tanti strati fino ad arrivare all’orlo dello stampo.Mettere in forno a 200° per il tempo necessario.

 


Read Full Post »

. . . . salmone e ricotta

 

 


 

Questo che sto per presentarvi è diventato un mio cavallo di battaglia quando voglio fare bella figura con degli ospiti particolari,o quando voglio  coccolare mia figlia,visto che lei adora questo piatto.

Devo ringraziare l’Araba più famosa del web,perchè questa è una delle tante ricette che ho imparato da lei 🙂

l’unica mia variante sta negli ingredienti della pasta fresca,lei usa un uovo  ogni 100 gr di farina,io invece la faccio senza uova con la ricetta che segue.

 

Ingredienti

 

100gr di farina 00

100 gr di semola

un cucchiaio di olio

acqua q.b.

colorante rosso (che ho usato in questo caso)

 

In una coppa mescolo le farine,aggiungo l’olio e acqua quanto basta per avere un impasto consistente,che lascio riposare coperto per circa mezz’ora.

Intanto mi preparo il ripieno passando al mixer 500gr di ricotta e 250 gr di salmone affumicato.

Trascorso questo tempo,divido l’impasto in piccoli pezzi che tiro con la macchina per la pasta,prima al num.1 e poi al num. 6.

Dispongo il ripieno a mucchietti distanziati sulla sfoglia,che ricopro con altra sfoglia e vado a coppare,in questo caso con il copapasta a forma di cuore.

Lessare la pasta in acqua salata e con un goccio di olio,per evitare che si attacchino tra di loro durante la cottura.

Per condirli ho fatto un’emulsione di olio,limone,sale,noci tritate  e pepe rosa.


 


Che dire,semplici ma molto gustosi 🙂

 

Con questa ricetta partecipo al contest cuoricioso di “Cuocicucidici”

 

 

 

Permettetemi di fare un ringraziamento particolare alla mia Amica Libera,perchè si è offerta gentilmente di sistemarmi le foto,che secondo lei(e anche secondo me) non rendevono al meglio la ricetta.

Read Full Post »

Si avete letto benissimo,bacchettata,è quella che ho ricevuto stamattina  dalla mia amica.

Eravamo a telefono quando lei mi chiede cosa prepari oggi di buono?

Io “vorrei provare a preparare dei gnocchi alla romana usando la farina di polenta al posto del semolino,e condirli con dei funghi trifolati”

Lei “ma poi la posti questa ricetta?”

Io “ma noooo,a chi vuoi che interessi,e poi il mio blog si chiama Dolci Tentazioni”

Lei “Perchè un piatto salato non può essere una dolce tentazione? e poi ho capito perchè non vuoi postare ricette salata,c’è troppo da scrivere,da dare dosi,da spiegare,invece con le torte due parole e ti sei sbrigata”

Ecco carissime la “bacchettata” che mi sono presa questa mattina,devo dire che questo mi ha fatto riflettere,e sono arrivata alla conclusione che in parte Lei ha ragione,se non fosse che avrei bisogno per riuscire a fare tutto di una giornata di 48 ore.

Tornando ai nostri gnocchi di polenta,non ho seguito una ricetta ben precisa,sono andata un pò a naso,la polenta l’ho cotta nel bimby,

Ingredienti :

15o gr di farina di polenta

500 gr di acqua

sale

funghi misti (ho usato una busta di quelli congelati)

sale,pepe,olio,prezzemolo

burro

 

Per prima cosa ho messo l’acqua nel boccale del Bimby,aggiunto un cucchiaio di olio e un cucchiaino di sale,portato a bollore per 12 minuti a 100° velocità 1.

Trascorso questo tempo,ho aggiunto dal foro del coperchio con le lame  in movimento a velocità 3 la farina,e fatto cuocere a 100° per 30 minuti.

Ho versato la polenta su un foglio di carta forno bagnato,e livellata ad uno spessore di un cm,fatta riposare mezz’ora.

Nel frattempo ho cotto i funghi in padella,con olio,aglio prezzemolo,sfumati con il vino bianco e fatti cuocere per un pò.

Con il copapasta ho ritagliato i gnocchi di polenta disposti in una pirofila imburrata,ricoperti con i funghi,formaggio grattugiato e fiocchetti di burro,passati in forno a 180° per circa mezz’ora.


Ed ecco il piatto finito

 

 

 

La foto non rende giustizia,ma vi assicuro che gli gnocchi erano buonissimi,e la prossima volta proverò a condirli anche con del formaggio tipo gorgonzola.

Contenta? Spero di essere stata chiara……un saluto a tutte/i 🙂

Read Full Post »